Golf, Open d’Italia: Fitzpatrick in vetta dopo 3 giri la sua McIlroy


Dopo 3 giri l’inglese (-10) torna al comando superando all’ultima buca il n.2 della classifica mondiale (-9) che si è inseguito lì con la Rai. Il vicino italiano è nella top 10

Al comando l’inglese Matt Fitzpatrick, Rory McIlroy, secondo nel ranking mondiale, sorpreso dalla sua ultima buca, e Francesco Molinari nel “moving day” del 79° Open d’Italia al Marco Simone Golf & Country Club (par 71) di Guidonia Montecelio (Roma), sede della Ryder Cup 2023. In un successivo cambio di scena, Fitzpatrick è tornato alla graduatoria, dove era già stato al termine del primo turno, con 203 (65 69 69, -10) colpi. Il 28 di Sheffield, è stato difficile trovare i suoi primi nove buche (un bogey), perché Marcia ha cambiato i suoi secondi nove e con il terzo birdie alla 18, per il parziale di 69 (-2), e ha dovuto superare il suo McIlroy, leader Dopo 36 crop, e l’altro suo inglese Aaron Rai, anche lui al secondo posto (204, -9) dopo aver recuperato 18 posizioni con un 65 (due eagle, due birdie), il miglior punteggio del turno. Quanto a McIlroy, in una ventosa, piuttosto giornata, era molto alto e non era l’ultimo della coppia con tre uccellini e tre spauracchi.

fine volata

Nella volata finale no si risparmieranno Fitzpatrick e McIlroy per il titolo, a cui non hanno dato le riprese di tenere molto, ma a parte quella più de Rai, avranno la concorrenza di giocatori di livello quali lo statunitense Kurt Kitayama, l’ l’australiano Lucas Herbert e il francese Victor Perez, quarto con 205 (-8), lo scozzese Robert MacIntyre e il sudafricano Oliver Bekker, settimi con 206 (-7), e l’inglese Tyrrell Hatton (un segno nell’Open d’Italia 2017), non contro 207 (-6). E’ fuori gioco il norvegese Viktor Hovland, numero decimo al mondo, 32° con 212 (-1), e Luke Donald, capitano del Team Europe alla Ryder Cup 2023, 46° con 213 (par), che precede a Colpo il vice capitan Edoardo Molinari, 53° con 214 (+1), mentre l’altro vice capitano Thomas Bjorn, ha 31 posizioni (16° con 210, -3). Francesco Molinari, 13° con 209 (73 68 68, -4), ha proseguito la sua partenza dall’85° posto ed è passato al 35° con un parziale di 68 (-3) con due birdie nella parte iniziale (è partito dalla buca 10) , uno spauracchio a cavallo del boa e un altro dovuto all’uccellino nel fiume. E’ in crescita di rendimento ea un passo dalla top ten. Dilettante Flavio Michetti, 18enne di Ascoli Piceno, è stato al Marco Simone Golf & Country Club, 32° con 212 (-1) supportato da Guido Migliozzi. Più indietro Filippo Celli, alla prima gara da pro, 46° con 213 (par), Stefano Mazzoli, 53° con 214 (+1) guida il citato Edoardo Molinari, e l’altro dilettante Marco Florioli, campione del mondo a squadre con gli azzurri insieme Celli (ea Pietro Bovari), 77° con 222 (+9).



Source link

Add Comment