notizie, foto e storia dell’umanità golfistica


Tiger Woods (Foto Afp)

Se ama Tiger Woods, è figlio di un grande golfista italiano, ha condiviso volentieri in casa i vertici del movimento golfistico. “Sogniamo Tiger Woods alla Ryder Cup 2023. Abbiamo già provato a portarlo all’Open d’Italia e ci riproveremo”. Ad uscire allo scoperto sono Franco Chimenti e Gian Paolo Montali (che ne aveva già parlato qua).

Sono intervenuti a Trento il presidente della Federgolf e il direttore generale del Progetto Ryder Cup, dalla quinta edizione del Festa dello Sport. I due non hanno celato le parrot ambizioni. L’obiettivo è salvare il fenomeno golfistico del prossimo anno a Marco Simone che non pensava al Team USA (come vice capitano Zac Johnson).

Rocca: “Non volo il giocare contro Tiger Woods…”

“E’ stato l’unico a non aver voluto giocare, ma Tiger sono riuscito a batterlo” ha raccontato Trento Costantino Roccaanche lui tra i protagonisti dell’evento Ryder Cup il golf più bello che c’è. Cugino di Azzurro di Giocare (nel 1993) la gara più importante del mondo del verde, a Bergamasco nel 1997 se alzò la soddisfazione del battitore in nome proprio di Woods. Nei suoi occhi, ancora le emozioni di un tempo. “La Ryder Cup è il più speciale appuntamento che possa esserci. Tutti vorrebbero giocarla, in pochi riescono a farlo. Lì i soldi non contano. Parte lontana del Vecchio Continente è qualcosa d’inspiegabile. Verso Roma, tra gli azzurri, ne vedo alcuni che possono giocarsi le proprie carte” dice Costantino Rocca, definito da Chimenti “un apripista e un’icona per molti”.

I nomi dei potenziali azzurri per Roma 2023 sono arrivati ​​​​del federale presidente in persona. Da Francesco Molinari, “che nel 2018 ha visto protagonista la Ryder Cup nel suo momento magico e che sta dando segni di ripresa”, ha sottolineato Chimenti, a Guido Migliozzi. Per il futuro e chissà è ancora entro il 2023, Chimenti punta il suo violoncelli. “In passatossi che i fratelli Molinari di arrivati ​​​​​​in alto. Non mi sbagliavo. Ora sono certo che Celli avrà un futuro roseo” spiega.

Ryder Cup alla Roma, la tappa tappa

Montali ricorda i prossimi apppuntamenti riguardanti la celebrazione di un anno della Ryder Cup, in programma dal 3 al 5 ottobre a Roma. cugino uno spettacolo al Marco Simone con tanti giovani e capitano della due squadre, Luke Donald per l’Europa e Zach Johnson per gli USA. poi, a tee shot simbolico dal Tempio di Venere (davanti al Colosseo), un cartone per Roma. Dunque un’udienza privata dal Papa.

Lo spettacolo La Città Eterna prepara il suo…




Source link

Add Comment